Articoli sul linguaggio del corpo

Psicosomatica: una vita sedentaria “infeltrisce” il cervello

Psicosomatica: una vita sedentaria “infeltrisce” il cervello

È risaputo che essere sedentari, oziosi, pantofolai, oltre a provocare un aumento di peso è un maggiore rischio cardiovascolare, rende le persone con questo stile di vita più apatiche, mentalmente poco elastiche e incline a trascorrere il tempo in modo “letargico” (guardando la TV, fumando o consumando snack). Chi l’avrebbe detto, però, che tenere i […]

Psicosomatica: “rodersi il fegato” non é tanto per dire

Psicosomatica: “rodersi il fegato” non é tanto per dire

Gli antichi cinesi l’avevano intuito già secoli fa, rabbia ed emozioni negative provocano una disfunzione del fegato: su un piano energetico, spiega la medicina cinese, questo è dovuto ad un eccesso di Yang, il lato maschile della “forza”. Ora, la scienza ufficiale rivela che queste intuizioni sono fondate. Lo dimostra un’indagine condotta da, Tom Russ, […]

Psicosomatica: probiotici per il cervello

Psicosomatica: probiotici per il cervello

Il nostro organismo è una vera e propria cultura “in vivo” di microbi. Il loro complesso prende il nome di “microbiota” e, per quanto l’idea di avere un focolaio di batteri dentro di sé possa apparire inquietante, per lo più svolge delle funzioni utili alla salute. Se ne trovano dappertutto: in superficie (ad esempio, il […]

Psicosomatica: “mi fai venire i capelli bianchi!”

Psicosomatica: “mi fai venire i capelli bianchi!”

Il suo nome é canizie e indica l’ingrigimento progressivo dei capelli che, da una certa età in poi, rende la nostra chioma “sale e pepe” (a meno che non venga tinta). In certi casi, i capelli possono diventare grigi anche anzitempo … e non é un buon segno. Con un’indagine condotta su 60 fumatori incalliti, […]

Lui é attratto da te?

Lui é attratto da te?

Silvia Finazzi, Donna Moderna, 2 maggio 2018, pag. 145-146- intervista a Marco Pacori. Vorresti osare, ma lui non ti ha ancora fatto capire se è davvero attratto. E così tu ti senti a un bivio e non sai più come muoverti. Prova a osservarlo meglio. A volte gesti apparentemente banali e insignificanti forniscono indizi chiari. […]

Psicopatologia dell’occhio … quando lo psicologo é più indicato dell’oculista

Psicopatologia dell’occhio … quando lo psicologo é più indicato dell’oculista

Gli occhi sono organi decisamente complessi, in cui diversi “ingranaggi” lavorano congiuntamente o in sincronia, non solo per una visione chiara e a fuoco, ma anche per affinare le facoltà cognitive e fisiche (ad esempio, nello sport conta molto a cosiddetta coda dell’occhio, la visione periferica) o per inviare importanti messaggi sociali. Questo sofisticato “macchinario” […]

L’ora dell’ira: l’aggressività é una bomba a orologeria

L’ora dell’ira: l’aggressività é una bomba a orologeria

Capita a tutti di tanto in tanto di perdere le staffe: esperienze come incappate in uno spiacevole imprevisto, subire un’ingiustizia o un torto e, perfino, essere tormentati dl mal di testa o snervati per non aver chiuso occhio di notte ci rendono più impulsivi e inclini a scaricare la rabbia sul primo che ci capita […]

La spina dorsale ha una memoria …  e di ferro

La spina dorsale ha una memoria … e di ferro

Gli incidenti domestici sono all’ordine del giorno: il più delle volte si tratta di piccole escoriazioni o di lievi ustioni, ma in alcuni casi, pur non lasciando segni visibili, fanno un male cane e rendono il punto colpito ipersensibile e a lungo. Basta ripensare alle dita rimaste schiacciate da una porta o alla fitta dell’alluce […]

La solitudine é un flagello … e non solo per la salute psichica

La solitudine é un flagello … e non solo per la salute psichica

Articolo di Marco Pacori pubblicato su “Profilo Salute”, n. 2 anno XII, marzo aprile 2018, pag. 90 – 91 – link: Profilo Salute. Trascorrere del tempo da soli non viene visto di buon occhio dalla società, eppure é una condizione che ha i suoi vantaggi: ci consente di recuperare le forze, raccogliere le idee, concentrarci, […]

Quel sorriso mi da i brividi: non sempre un sorriso allieta

Quel sorriso mi da i brividi: non sempre un sorriso allieta

Sorridere é probabilmente la mimica facciale più diffusa e comune: lo facciamo quando siamo felici, ma anche quando siamo tristi, nervosi o imbarazzati; quando vogliamo intimidire qualcuno o mostrare fiducia in noi stessi. Quest’azione comporta la contrazione del muscolo maggiore zigomatico; un muscolo che si estende dagli zigomi agli angoli delle labbra e ha la […]