posts con ‘cinesica’

Intelligenza corporea: come una pallina di gomma ci cambia le “vedute”

Intelligenza corporea: come una pallina di gomma ci cambia le “vedute”

La psicologia aiuta la cosmeticaQuando guardiamo la foto del profilo di facebook o di un altro social network o quando semplicemente vediamo qualcuno affacciarsi da una porta e tutto ciò che scorgiamo é la sua faccia, tendiamo farci un’impressione immediata di quella persona: ad esempio, siamo in grado di giudicare (spesso in modo accurato) se questa è cordiale, affidabile o competente (a...

Morire di paura

Morire di paura

Si può morire dalla paura Nel 1942, al culmine della sua carriera come docente di fisiologia presso la Harvard Medical School, Walter Cannon ha pubblicato un articolo che ha fatto scalpore, “Morte Vodoo”, nel quale ha raccolto una serie di aneddoti tratti in buona parte dalla letteratura artropologica, sulla morte per paura; fornendone poi una spiegazione scientifica che apriva nuove ...

Gli/Le piaci davvero o ti vuole per un’avventura? Te lo dice lo sguardo

Gli/Le piaci davvero o ti vuole per un’avventura? Te lo dice lo sguardo

Lo sguardo ci dice se é amore Lo sguardo é uno dei più potenti e affidabili segnali per rivelare l’attrazione interpersonale: più é ripetuto, più é lungo, più sosta sugli occhi dell’altro maggiore é il desiderio che esprime. Se poi é reciproco l’interesse aumenta ulteriomente: perfino, quando guardarsi occhi negli occhi viene fatto intenzionalmente. E’ quanto sost...

Espressioni facciali: l’importanza dello sguardo

Espressioni facciali: l’importanza dello sguardo

Lo sguardo nelle espressioni facciali La regione del volto (o del muso) calamita l’attenzione, non solo degli esseri umani, ma della maggior parte dei vertebrati. Questo perché le informazioni trasmesse dalla faccia, e in particolare, dalla regione degli occhi, sono numerose e altamente significative sul piano biologico, tanto che, secondo lo psicologo inglese Simon Baron-Cohen, esiste una ...

Intelligenza corporea: discutere in piedi stimola l’estro creativo

Intelligenza corporea: discutere in piedi stimola l’estro creativo

Parlare in piedi rende più creativiNegli anni ’60, circa la metà dei posti di lavoro richiedeva un minino di attività fisica; le cose oggi sono radicalmente cambiate, tanto che solo il 20% delle occupazioni necessità che ci si sposti dalla sedia; per lo più, infatti, i lavoratori possono svolgere le diverse mansioni ben incollati alla propria postazione. Ancora negli ’80 c’...

La capacità di leggere il pensiero é innata

La capacità di leggere il pensiero é innata

Il pensiero si legge dal linguaggio del corpoQuando Erik Jan Hanussen, antesignano dei mentalismo moderno, pubblicò agli inizi del secolo scorso “Manuale di Lettura del Pensiero” non immaginava certo che la sua tecnica, descritta in dettaglio nel libro, sarebbe stata la base degli attuali “trucchi” per intuire il pensiero altrui dai sottili movimenti del suo corpo. Hanusse...

Intelligenza corporea: senza la percezione del corpo non ricordi

Intelligenza corporea: senza la percezione del corpo non ricordi

La memoria e il corpoSempre più studi mettono in risalto l’enorme importanza che il corpo e le sue sensazioni rivestono nell’elaborazione di processi cognitivi complessi, come l’emettere un giudizio, studiare e perfino creare. Ora una nuova ricerca condotta dai neuroscienziati Loretxu Bergouignana, Lars Nybergb, e Henrik Ehrssona del Karolinska Institutet di Stoccolma ha messo ...

Intelligenza corporea: inclina il busto e la prospettiva diventa rosea

Intelligenza corporea: inclina il busto e la prospettiva diventa rosea

La postura del busto e l’interesseQuando ascoltiamo, guardiamo la tv, seguiamo un partita allo stadio una delle cose che facciamo più spesso é muovere il tronco avanti o all’indietro; non é un semplice fatto di comodità, ma il riflesso di uno stato di attenzione o interesse (quando il busto é inclinato in avanti) o di disappunto o delusione (se il tronco viene tirato indietro). P...

La proprietà di linguaggio inibisce l’abilità a riconoscere i segnali del corpo

La proprietà di linguaggio inibisce l’abilità a riconoscere i segnali del corpo

La parola inibisce l’intuito Da tempo si supponeva che l’estrema importanza che nella nostra cultura viene data alla parola e l’abitudine di commentare ciò che ci accade con un costante chiacchiericcio interiore (dialogo interno) facesse da filtro e da freno nell’osservazione e nella comprensione del comportamento non verbale. Un indagine condotta su pazienti afasici (cioè individui ...