posts con ‘neuroscienze’

I Misteri dello sbadiglio

I Misteri dello sbadiglio

Sbadigliare é universaleSbadigliare é una delle azioni più comuni e frequenti che facciamo nel corso di una giornata. Solitamente, qeusto comportamento si compone di tre fasi: in primo luogo, una lunga presa d’aria; poi, la bocca viene spalancata al massimo e infine , viene emessa una rapida espirazione, che talvolta é accompagnata da uno stiramento. Dopo aver sbadigliato, in genere, si ...

L’infezione da candida può portare alla depressione

L’infezione da candida può portare alla depressione

La candida e il cervelloLa candida (il cui “ceppo” più noto é la candida albicans) é un parassita responsabile della temuta e diffusa infezione genitale (la candidosi), ma sembra parte in “causa” nello sviluppo di disturbi emotivi e nel deterioramento delle facoltà di pensiero. Si tratta di un fungo che si trova naturalmente nel tratto digestivo umano. Già additato com...

Le neuroscienze svelano il segreto dell’ipnosi

Le neuroscienze svelano il segreto dell’ipnosi

Il cervello ipnotizzatoL’ipnosi è la forma più antica di psicoterapia praticata in occidente, ma anche la più bistrattata, banalizzata e infarcita di pregiudizi. Nonostante la scienza l’hania riabilitata e ne abbia ampiamente dimostrato il valore e l’efficacia nel cambiamento psicologico e per modificare la percezione e le reazioni fisiologiche, suscita ancora scetticismo e in...

Lo stress rende il cervello “striminzito”

Lo stress rende il cervello “striminzito”

Lo stress “rinsecchisce” il cervelloLo stress é una bella gatta da pelare: può renderci ansiosi, metterci di malumore o deprimerci; può inibire le nostre facoltà mentali e perfino logorare le nostre forze. Una nuova ricerca mette in luce il lato più oscuro dell’avere i “nervi a fior di pelle”: può modificare la morfologia del sistema nervoso centrale. È quanto...

Intelligenza corporea: toccare qualcosa di ruvido ci rende più empatici

Intelligenza corporea: toccare qualcosa di ruvido ci rende più empatici

La ruvidezza suscita empatiaSe un uomo inciampa davanti a noi e ci viene d’istinto aiutarlo o chiedergli se si é fatto male sperimentiamo un impulso tipicamente umano (anche se viene, in parte condivisa dagli altri animali, perfino dai topi): l’empatia. Non la possediamo tutti nella stessa misura e nello stesso modo. Lo psicologo Mark Davis, infatti, ha distinto tre tipi diversi di em...

Intelligenza corporea: in piedi si apprende meglio

Intelligenza corporea: in piedi si apprende meglio

La posizione eretta rende più “svegli”Uno dei motivi che rendono noiose le lezioni scolastiche o universitarie e che contribuiscono all’irrequitezza e alla disattenzione va sicuramente attribuito alla prospettiva di passare ore seduti ai banchi. Recenti studi hanno dimostrato che l’alternarsi di fasi in cui adagiamo i “lombi” e momenti di animazione e movimento...

Perché alcuni sono fisionomisti e altri no?

Perché alcuni sono fisionomisti e altri no?

Il riconoscimento dei voltiDistinguere qualcosa di elementare, come capire che ci si trova di fronte ad una faccia piuttosto che ad una casa, richiede un tempo molto breve (circa 150 millesimi di secondo). Tuttavia, realizzare se un volto ci é familare o meno può richiedere da 100 ms a 1 secondo a seconda di quanto siamo fisionomisti e in rapporto al fatto che quel volto appartenga ad una person...

Le curve piacciono al cervello

Le curve piacciono al cervello

il cervello é attratto dalle forme ondulateQuando il noto architetto Philip Johnson visitò per la prima volta il “sinuoso” museo Guggenheim di Bilbao, si mise a piangere. “L’architettura non si può esprimere a parole“, avrebbe commentato, “ma con le lacrime“. La stessa commozione viene condivisa da molti visitatori meno illustri; e questa l’esper...

La felicità si trasmette nell’aria

La felicità si trasmette nell’aria

La felicità é contagiosa Se entriamo in un locale e sentiamo qualcuno ridere a crepapelle, anche non sapendone il motivo, ci scappa quanto meno un sorriso. Che l’ilarità sia “epidemica” non é una sorpresa, ma fino adesso non conoscevamo il processo che innesca questa incontrollabile spinta all’imitazione. Ora un nuovo studio condotto da Jane Warren, Disa Sauter, Frank E...

Tenere con sé la foto del partner riduce il dolore

Tenere con sé la foto del partner riduce il dolore

Il contatto riduce la sofferenza Il tatto é il primo dei nostri sensi a svilupparsi ed il modo “letteralmente” più toccante e intimo per entrare in contatto il con il mondo esterno. La pelle e i suoi recettori, non solo sono il nostro organo di senso più antico, ma anche quello dalle dimensioni più ampie: basta pensare che se stendessimo la pelle di un uomo in tutta la sua estensio...