List
foggia e taglio dei capelli e linguaggio del corpo

I capelli dicono molto di una donna

il linguaggio del corpo non è fatto solo di gesti, posture, portamento o espressioni facciali; anche l’abbigliamento, la cura di sé, l’aspetto della propria pelle dicono molto di se stessi. Una donna, poi, con trucco, dimensione delle unghie e foggia, tinta e lunghezza dei capelli può esprimere messaggi che vanno dalla sua personalità, alla sua identità sessuale e, in generale, al suo atteggiamento nei confronti della vita.

Donne e … “capelli”

Molto di più che per il sesso maschile, per una donna i capelli sono uno specchio del suo modo di essere, del suo temperamento o delle emozioni che vive: ad esempio, i capelli lunghi (a volte sotto la vita) sono tipici dell’adolescenza, dove esprimono la maturità sessuale; per contro, i capelli corti (e, in alcuni casi, a spazzola) sono tipici delle donne in menopausa; a indicare la perdita della fertilità e dell’avvenenza. La tinta e il taglio dei capelli viene modificato dalle donne per valorizzare o smussare la forma del viso o il colore degli occhi: diventa quindi un potente strumento di seduzione. I capelli poi possono essere segno del proprio stato emotivo: possono essere secchi o grassi, densi o radi, tonici o sfibrati in base al livello dello stress, all’umore e alla soddisfazione o scontentezza sul piano personale, sentimentale o lavorativo.

Dacci un taglio!

Il modo di dire “darci un taglio” esprime appieno il senso del taglio dei capelli per una donna; quando cambia radicalmente l’acconciatura, solitamente lo fa per sancire un nuovo inizio o per liberarsi dal fardello di una relazione chiusa male o dalle pene di periodo sofferto. Può anche essere un modo per tentare di mettere ordine in qualcosa che ritiene sia (o sia stato) fuori controllo. E’ un segnale di ribellione e di autoaffermazione che può essere rivolto a sé o alla propria cerchia nelle amicizie o sul lavoro. Anche il modo in cui i capelli vengono tenuti può avere il suo significato: tenerli rigorosamente composti con
chignon o mollette può essere indice di una personalità rigida e tendente all’ordine e alla moderazione; per contro, averli sempre sciolti e “ribelli” può essere segno di un temperamento libero e indomabile. Portare sempre la coda (quando i capelli sono lunghi)
può essere un modo per sedurre, per il fatto che la coda mette in risalto il collo (se lungo e sottile può risultare molto attraente).

Vale anche per le star …

Un esempio é il recente taglio di Monica Bellucci a 55 anni cambia completamente look e, all’intramontabile (almeno,fin’adesso) chioma lunghissima sostituisce un sobrio caschetto. Sembra proprio che con questa nuova acconciatura segni la svolta: fino a poco tempo fa, criticava il suo ex compagno Vincent Cassel per essersi fidanzato con una donna di 30 anni più giovane; oggi si fa vedere al fianco di un uomo che ha 18 anni di meno!

Naturalmente, non bisogna essere dare ad oltranza un significato profondo a qualunque cambiamento, anche nella foggia dell’acconciatura; talvolta, si può trattare di uno sfizio, di una voglia generica di cambiamento e, perché no, di un modo per darsi una “rinfrescata”.

Print Friendly, PDF & Email

  Posts

1 2 3 43
maggio 10th, 2019

Psicosomatica: lo stretching é un vero antidoto contro lo stress

aprile 20th, 2019

Psicosomatica: lo sport rigenera il cervello: scoperto come

maggio 17th, 2017

La “formula del sospetto”: il linguaggio del corpo fa capire di chi ti puoi fidare

gennaio 20th, 2020

Il Legame Arcaico: l’ipnosi é una relazione “intima”

gennaio 20th, 2020

La posizione in cui dormi influenza il sonno

gennaio 6th, 2020

Anch’io posso essere ipnotizzato?

dicembre 24th, 2019

Il gesto di alzare gli occhi al cielo

dicembre 18th, 2019

I segni obiettivi dell’ipnosi

dicembre 16th, 2019

Dormire così rende il cervello più efficiente

dicembre 12th, 2019

L’attività fisica sconfigge la depressione

dicembre 8th, 2019

Le neuroscienze scoprono il segreto dell’ipnosi

dicembre 4th, 2019

Non l’ho fatto apposta: ipnosi e azioni involontarie

novembre 26th, 2019

La trance ipnotica: il mistero svelato