List
Le gambe e il linguaggio del corpo

Le gambe sono la regione meno controllata del corpo

PIù una regione del corpo é fisicamente distante dalla testa più é lontana dalla nostra consapevolezza. Per questa ragione, movimenti e posture assunte dalle estremità inferiori, gambe e piedi, (che pure trasmettono numerosi segnali sulle nostre intenzioni, su ciò che proviamo, sul grado di attenzione e sull’attrazione verso qualcuno o qualcosa), passano in buona parte inosservate.

Per questo motivo, diventano un’ottimo “punto di osservazione” per cogliere impulsi e atteggiamenti dell’altro. Putroppo, barriere fisiche (tavoli, banconi, ecc.) e convenzioni culturali (veniamo educati a mantenere una certa distanza dagli altri – né troppo, né troppo poco – e a non puntare lo sguardo al di sotto del petto) limitano la “visuale” di queste regioni.

… é difficile da controllare

Proprio per questo ordine di cose, una persona può dare l’impressione (e crederlo lei stessa) di essere composta e controllata perché mantiene un’espressione facciale rilassata, il busto eretto e le mani ferme: al tempo stesso, però, può tradire disagio, irrequietezza e impazienza sollevando i talloni e premendo con le punte dei piedi; tenendo le gambe accavallate e facendo oscillare quella che sta sopra o, ancora, portando i piedi sotto la seduta della sedia come se stesse per mettersi in piedi, sedere sul bordo del sedile e via dicendo.

Nel corteggiamento é un fonte preziosa

In modo analogo, quando flirtiamo, i piedi dell’altro possono far trasparire attrazione, chiusura, inibizione o incertezza: ad esempio, se l’altra persona é coinvolta in una conversazione, ma orienta un piede verso di noi molto probabilmente le piacciamo; per contro, se sta chiacchierando e scherzando con noi, ma dirige il piede in una direzione diversa verosimilmente preferirebbe “togliere le tende”. Se una donna ha il busto inclinato verso l’uomo e le gambe serrate esprime interesse e, al contempo, un impulso a trattenersi o diffidenza. Sempre in un questa circostanza, se le ginocchia (o parte delle cosce) si sfiorarno a più riprese é segno che i due si desiderano.

Rivela le bugie

E nella menzogna? In linea con il proposito di sembrare sincero e di non lasciarsi sfuggire qualcosa, il bugiardo può tenere piedi e gambe troppo fermi (normalmente li muoviamo, almeno un po’); può mostrare un elevato tono muscolare (più visibile, ovviamente, se il nostro interlocutore é una donna) o mostrare posture esageratamente ampie (ad esempio, un uomo può allargare troppo le gambe per dare l’idea di essere rilassato e a suo agio.

L’orgasmo femminile e i movimenti del bacino

Per approfondire

In ultimo, una “chicca”. Gli psicologi Aurelie Nicholas, Stuart Brody, Pascal de Sutter, e François de Carufel, esaminando un campione di donne belghe (metà capaci di raggiungere l’orgasmo vaginale; metà anorgasmiche) hanno rilevato, con una probabilità dell’81,25%, che é possibile stabilire se una donna é in grado di provare piacere durante l’amplesso osservando il modo in cui muove la parte inferiore del corpo: in questo caso, esibisce una maggiore rotazione pelvica e vertebrale e una buona lunghezza del passo. Un gruppo di esperti sessuologi, che ha esaminato i filmati di questi soggetti, ha
definitito la loro andatura fluida, dinamica, sensuale, sciolta;
oltre ad aver rilevato l’assenza di flaccidità o di contrazioni nella
muscolatura.

  Categoria: Articoli sul linguaggio del corpo

1 2 3 31
febbraio 29th, 2020

Le gambe (e non solo le bugie) hanno le “gambe” corte

Il movimento di gambe e piedi solitamente sfugge al nostro controllo e proprio per questo può tradire intenzioni, attrazione ed emozioni.

febbraio 17th, 2020

in punta di piedi … il linguaggio del corpo nel colloquio di assunzione

Nel colloquio di lavoro é importate creare un’impressione positiva: non basta un buon curriculum o esperienza,. Molto conta come ci si esprime con il linguaggio del corpo.

gennaio 20th, 2020

La posizione in cui dormi influenza il sonno

La posizione in cui ci addormentiamo é abitudinaria e concilia il sonno: quello che non sappiamo é che influenza la qualità del sonno perfino il tema dei nostri sogni.

dicembre 24th, 2019

Il gesto di alzare gli occhi al cielo

Rovesciare gli occhi é un gesto comune, condiviso da tutte le culture e con radici lontane per esprimere insofferenza e fastidio. L’analisi psicologica e antropologica di questo atto rivela degli scenari tutt’altro che scontati.

dicembre 12th, 2019

L’attività fisica sconfigge la depressione

La scienza lo dimostra chiaramente: l’esericizio fisico, specie se praticato con costanza, sforzo e di tipo aerobico, é uno dei migliori antidoti per prevenire e curare la depressione … e riduce drasticamente il rischio di ricadute.

novembre 19th, 2019

Le parole della menzogna

mentire è un compito complesso; inevitabile allora che qualcosa sfugga sul piano non verbale o su quello linguistico. Proprio questi indizi ci consentono di riconoscere le bugie.

novembre 4th, 2019

Quel ricciolo “ribelle”: il significato di foggia e taglio del capelli

Taglio, foggia, colore dei capelli sono un tratto distintivo per una donna: possono segnalare la sua indole, i suoi atteggiamenti e connotare un particolare momento di cambiamento.

ottobre 27th, 2019

Una camminata lenta può essere segno di senescenza cerebrale

Camminare in modo lento, stentato e con poca lena può essere il segno di precoci anomalie vascolari encefalliche e, in generale, di una senescenza del cervello.

ottobre 11th, 2019

Il linguaggio del corpo delle vittime designate

Come accade in natura, anche tra gli esseri umani la vittima (che si tratti di un tentativo di abuso, scippo o violenza) non viene scelta a caso: i malintenzionati sono solitamente bravi nel scegliere la vittima in base al suo linguaggio del corpo.

ottobre 4th, 2019

Come ottenere un aumento di stipendio con il linguaggio del corpo

Chiedere un aumento di stipendio é tutt’altro che facile, ma ci sono alcuni accogimenti (la scelta del momento, il modo di formulare la richiesta e, soprattutto, un certo tipo di linguaggio del corpo) che aumentano le nostre possibilità di spuntarla.