Subscribe to My Blog

LINGUAGGIO DEL CORPO E IPNOSI NON VERBALE

Gesti, contatto fisico, variazioni del tono di voce e altri comportamenti non verbali sono le forme più primitive e universali espresse dall’uomo; la lettura del linguaggio del corpo ci da modo di cogliere segreti, intenzioni ed emozioni nascoste; gli stessi segnali usati al contrario diventano una delle più potenti forme d’induzione ipnotica: l’ipnosi non verbale, una tecnica innovativa, messa a punto dallo psicologo Marco Pacori, che ha combinato l’analisi scientifica delle forme tradizionali di trance e le moderne scoperte delle neuroscienze.

Le scarpe fanno bella mostra di sé (stessi)

Le scarpe fanno bella mostra di sé (stessi)

Quando qualcuno cade sotto i nostri occhi, basta uno sguardo fugace per formarci un’impressione su chi abbiamo di fronte. Pur essendo frettolosa, questa valutazione tende a radicarsi facilmente e condiziona i nostri atteggiamenti, le nostre aspettative e il nostro comportamento su quella persona. Nonostante, un giudizio così spiccio appaia superficiale, é stato dimostrato sperimentalmente che […]

Scoperto il segreto del DéJa Vu: é frutto di un anomalia del cervello

Scoperto il segreto del DéJa Vu: é frutto di un anomalia del cervello

Numerosi sono i luoghi comuni sull’ipnosi: dall’idea di perdere conoscenza o dimenticare quanto accade in quella circostanza, alla convinzione di poter essere indotti a compiere azioni contro la proprio volontà, ecc. Per lo più si tratta di pregiudizi, ma c’è una convizione che coincide con l’effettiva esperienza della trance: quella di perdere il senso del […]

Eletto per l’aspetto

Eletto per l’aspetto

A dispetto di valori come parità o uguaglianza, scopriamo (spesso a nostre spese) che chi é dotato di bella presenza possiede una marcia in più non solo nelle relazioni personali, ma anche sul piano lavorativo o politico, dove viene percepito come più carismatisto e con qualità più positive. Numerose ricerche hanno dimostrato infatti che l’aspetto […]

L’amnesia ipnotica

L’amnesia ipnotica

Probabilmente, non c’è credenza più diffusa sull’ipnosi che l’idea che il soggetto, al “risveglio”, non ricordi niente. Tuttavia, nonostante la popolarità di questo luogo comune, si tratta solamente di un pregiudizio: tranne, in un ridottissimo numero di casi, chi si sottopone ad un’ipnosi sa cosa è successo e rimane in uno stato di colpevolezza (seppure, […]