Subscribe to My Blog

LINGUAGGIO DEL CORPO E IPNOSI NON VERBALE

Gesti, contatto fisico, variazioni del tono di voce e altri comportamenti non verbali sono le forme più primitive e universali espresse dall’uomo; la lettura del linguaggio del corpo ci da modo di cogliere segreti, intenzioni ed emozioni nascoste; gli stessi segnali usati al contrario diventano una delle più potenti forme d’induzione ipnotica: l’ipnosi non verbale, una tecnica innovativa, messa a punto dallo psicologo Marco Pacori, che ha combinato l’analisi scientifica delle forme tradizionali di trance e le moderne scoperte delle neuroscienze.

Il linguaggio del corpo … i messaggi delle pupille

Il linguaggio del corpo … i messaggi delle pupille

Non c’è dubbio che gli occhi umani svolgano un ruolo chiave nella comunicazione sociale e interpersonale: la loro stessa morfologia li rende unici e estremamente espressivi con l’acceso contrasto tra la sclera (la parte bianca) e l’iride (la regione colorata). Proprio questa caratteristica consente di cogliere distintamente i movimenti degli occhi e, attraverso quelli, di […]

Le parole della depressione

Le parole della depressione

La depressione non si manifesta solo con manifestazioni vistose come trascuratezza nella cura di sé o dell’abbigliamento, ma anche con sottili segnali del linguaggio del corpo e perfino con un particolare modo di esprimersi sul piano linguistico Chi è depresso o, semplicemente di cattivo umore, assume un modo tipico di caminare. Lo hanno scoperto gli […]

Meteropatia: Il maltempo può migliorare l’umore

Meteropatia: Il maltempo può migliorare l’umore

É tutt’altro che infrequente sentire dire da qualcuno che ha subito fratture ossee o che soffre di dolori articolari che si accorge se cambia il tempo (in peggio) o che si sente indolenzito se c’è aria di poggia o si prepara un temporale. In realtà queste persone (che pure hanno spesso ragione) non sentono l’umidità […]

Una lacrima sul viso: perché piangiamo

Una lacrima sul viso: perché piangiamo

Possiamo piangere per il dolore, per la paura, per la disperazione, per la gioia … e perfino per una cipolla! Il pianto, infatti, é una reazione ad una moltitudine di stimoli, a volte emotivi e a volte legati ad una semplice irritazione dell’occhio; è inoltre, un comportamento molto complesso condizionato da norme culturali, dalle attitudini […]