Subscribe to My Blog

LINGUAGGIO DEL CORPO E IPNOSI NON VERBALE

Gesti, contatto fisico, variazioni del tono di voce e altri comportamenti non verbali sono le forme più primitive e universali espresse dall’uomo; la lettura del linguaggio del corpo ci da modo di cogliere segreti, intenzioni ed emozioni nascoste; gli stessi segnali usati al contrario diventano una delle più potenti forme d’induzione ipnotica: l’ipnosi non verbale, una tecnica innovativa, messa a punto dallo psicologo Marco Pacori, che ha combinato l’analisi scientifica delle forme tradizionali di trance e le moderne scoperte delle neuroscienze.

Intelligenza corporea: in piedi si apprende meglio

Intelligenza corporea: in piedi si apprende meglio

Aristotele aveva ragione quando insegnava ai suoi allievi facendoli camminare (nel peripateto). Nuovi studi dimostrano che stare in piedi durante l’apprendimento stimola l’ARAS, una struttura alla base del cervello che tiene vigili e, quindi, anche più attenti e recettivi. Imparare in piedi da sentire più svegli[/caption]Uno dei motivi che rendono noiose le lezioni scolastiche o […]

La rabbia corre sul filo … delle nostre corde emotive

La rabbia corre sul filo … delle nostre corde emotive

Convivere con partner, familiari, colleghi e coinquilini collerici e permalosi ci porta ad assorbire le loro “frequenze emotive” e quindi a sentirsi, a nostra volta, nervosi e irritabili oppure (ed é peggio) a somatizzare la rabbia sviluppando disturbi fisici e un senso di debolezza.

Il pianto di un bambino é irresistibile … per il cervello

Il pianto di un bambino é irresistibile … per il cervello

Numerose specie animali piangono (perfino i rettili (da qui il modo di dire “lacrime di coccodrillo”); la funzione di questo “sfogo” non é trovare sollievo dalla tristezza o dal dolore, ma semplicemente di lubrificare e pulire l’occhio. L’uomo è, invece, l’unico essere vivente che lo fa per alleviare il dolore emotivo o fisico o come […]

Tu mi deprimi! Lo stretto contatto con chi é depresso ci fa sentire in gabbia

Tu mi deprimi! Lo stretto contatto con chi é depresso ci fa sentire in gabbia

Se vediamo qualcuno tossire, sappiamo che é consigliabile stargli lontano per evitare di farci contagiare dai suoi germi; non altrettanto intuivo é evitare qualcuno che si mostra nervoso, irrequieto o irascibile quando si trova nei “paraggi”. Eppure, la scienza ha dimostrato che le emozioni, specie quelle negative, sono altrettanto virulente dei microrganismi. Gli psicologi chiamano […]