Subscribe to My Blog

LINGUAGGIO DEL CORPO E IPNOSI NON VERBALE

Gesti, contatto fisico, variazioni del tono di voce e altri comportamenti non verbali sono le forme più primitive e universali espresse dall’uomo; la lettura del linguaggio del corpo ci da modo di cogliere segreti, intenzioni ed emozioni nascoste; gli stessi segnali usati al contrario diventano una delle più potenti forme d’induzione ipnotica: l’ipnosi non verbale, una tecnica innovativa, messa a punto dallo psicologo Marco Pacori, che ha combinato l’analisi scientifica delle forme tradizionali di trance e le moderne scoperte delle neuroscienze.

Chi ha paura dell’uomo nero?

Chi ha paura dell’uomo nero?

La comunicazione non verbale non viene espressa solo da gesti, posture, forme … ma anche dai colori e dalle loro sfumature: quello che vira sul nero fa paura e spinge a pregiudizi razziali e a storpiature della percezione, lo prova una nuova ricerca. In tempi non-polically correct, i genitori per richiamare all’ordine i propri figli […]

E tu dove ti siedi … la scelta del posto parla di te

E tu dove ti siedi … la scelta del posto parla di te

Silvia Finazzi, Donna Moderna, 20 giugno 2018, pag. 136-137 – intervista a Marco Pacori. Al momento del check-in in aeroporto Ci sono passeggeri che cercano di farsi assegnare sempre lo stesso posto e altri a cui va bene tutto. Non è solo una questione di comodità o scaramanzia. Secondo uno studio inglese pubblicato su The […]

E’ tornata la stretta di mano … il significato dei modi di dare la mano

E’ tornata la stretta di mano … il significato dei modi di dare la mano

Antonella De Minicco, Viversani&Belli, 26 giugno 2018, pag. 84-85 – intervista a Marco Pacori. La stretta di mano risale a diversi secoli fa: tra i geroglifici Egizi se ne trovano tracce in scene in cui si siglano accordi di tipo commerciale. Con il passare degli anni, questo gesto ha sempre sotto inteso lo scambio di […]

Così domino la scena … il linguaggio del corpo del potere

Così domino la scena … il linguaggio del corpo del potere

Mussolini lo faceva ogni volta che si sporgeva dal balcone. Mani fui fianchi, petto in fuori e mento sollevato: una postura che gli conferiva una aspetto dominante e baldanzoso… e verosimilmente, di rimbalzo, ringalluzziva Il Duce e pompava il suo senso di potenza. Secondo alcuni studiosi, infatti, l’assunzione di queste pose non solo emana un’immagine […]