Subscribe to My Blog

LINGUAGGIO DEL CORPO E IPNOSI NON VERBALE

Gesti, contatto fisico, variazioni del tono di voce e altri comportamenti non verbali sono le forme più primitive e universali espresse dall’uomo; la lettura del linguaggio del corpo ci da modo di cogliere segreti, intenzioni ed emozioni nascoste; gli stessi segnali usati al contrario diventano una delle più potenti forme d’induzione ipnotica: l’ipnosi non verbale, una tecnica innovativa, messa a punto dallo psicologo Marco Pacori, che ha combinato l’analisi scientifica delle forme tradizionali di trance e le moderne scoperte delle neuroscienze.

Intelligenza corporea: quando il futuro ti appare rosa, il cervello vede in modo diverso

Intelligenza corporea: quando il futuro ti appare rosa, il cervello vede in modo diverso

Le moderne videocamere (ma anche tutti gli smartphone ormai) sono dotate di filtri che danno un effetto retrò, onirico, abbagliante, ecc. alle nostre foto. Quando applichiamo uno di questi filtri, il nostro scopo é adeguare la realtà esterna ad un’immagine che abbiamo in mente. In realtà, però, questo già lo facciamo naturalmente “distorcendo” ciò che […]

L’infezione da candida può portare alla depressione

L’infezione da candida può portare alla depressione

La candida (il cui “ceppo” più noto é la candida albicans) é un parassita responsabile della temuta e diffusa infezione genitale (la candidosi), ma sembra parte in “causa” nello sviluppo di disturbi emotivi e nel deterioramento delle facoltà di pensiero. Si tratta di un fungo che si trova naturalmente nel tratto digestivo umano. Già additato […]

Quando la musica ti mette l’umore sotto i tacchi

Quando la musica ti mette l’umore sotto i tacchi

La capacità di comprendere e gestire le proprie emozioni é un fattore determinante della nostra salute mentale. Ad esempio, un ridotto autocontrollo è associato a disturbi dell’umore o a disordini psichiatrici come la depressione. Al riguardo, fa riflettere uno studio dei medici Brian Primack, Jennifer Silk, Christian DeLozier e altri colleghi che ha messo in […]

Ciechi di rabbia … le emozioni possono procurare disturbi alla vista

Ciechi di rabbia … le emozioni possono procurare disturbi alla vista

Quando insorgono disturbi alla vista, per quanto spesso non siano gravi o comunque risolvibili, suscitano spesso un senso di disagio, di frustrazione e sono percepiti come invalidanti. Un problema tutt’altro che trascurabile se consideriamo che quasi tutti, dopo i 45 anni soffrono di un calo dell’acuita visiva. Numerosi studi hanno esaminato l’impatto emotivo procurato dalla […]