Libri

Formazione

Interviste TV

Rassegna Stampa

Gli ultimi post

  Dal sito web

  Dal profilo Facebook

Fare una camminata spedita, un po’ di jogging o una pedalata in bicicletta può essere ottima strategia prima di apprestarsi a studiare o a lavorare: l’attività fisica, infatti, accelera la frequenza del respiro e quest’ultima, a sua volta, aumenta l’ossigenazione del sangue, rendendo il cervello più reattivo.
Lo hanno scoperto i neuroscienzati Qingguang Zhang Morgane Roche, Kyle Gheres, assieme ad altri colleghi con uno studio condotto sui topi.
Per accertarsene i ricercatori hanno usato un gruppo di roditori, che potevano scegliere di “camminare” o correre su un tapis roulant e hanno monitorato la loro respirazione, l'attività neurale, il flusso sanguigno e l'ossigenazione del cervello.
Le aree cerebrali esaminate sono state la corteccia somatosensoriale, il lobo frontale - che è un'area coinvolta nella cognizione - e il bulbo olfattivo - elabora la percezione degli odori. Queste regioni sono state scelte perché sono le aree più accessibili del cervello.
Si è così appurato che in seguito all’esercizio fisico il sangue che circolava in queste zone era più saturo di emoglobina (la molecola responsabile del trasporto dell'ossigeno) e che questa condizione persisteva anche quando l'attività neurale e l'iperemia funzionale (l’aumento del flusso sanguigno) venivano artificialmente bloccate.
In termini pratici, questa scoperta suggerisce che camminare mentre si apprende (il metodo peripatetico ideato da Aristotele), ma anche imparare una pratica per la respirazione profonda (come quelle del pranayama) e adottarla mentre si studia o fare poco prima dell’attività fisica procura una maggiore ossigenazione della circolazione cerebrale e questo da modo di acquisire maggiore lucidità, freschezza e memoria.
... Leggi di piùLeggi di meno

Leggi su Facebook

Daniele Bossari racconta la sua esperienza come corsista al seminario di ipnosi non verbale di Marco Pacori ... Leggi di piùLeggi di meno

Leggi su Facebook

Una carina animazione con alcuni dei miei libri ... Leggi di piùLeggi di meno

Leggi su Facebook

Master in ipnosi non verbale, edizione 2020
* ultimi 2 posti disponibili *
Programma: www.linguaggiodelcorpo.it/master-ipnosi-non-verbale-corso-ipnosi/
Info: info@linguaggiodelcorpo.it
Whatsapp e tel (ore 14-18, giorni feriali): 328 82 374 17
Il Master insegna la pratica e la teoria di un innovativo modello di induzione ipnotica interamente basato sulla stimolazione con il linguaggio del corpo, l’ipnosi non verbale ®. Il metodo nasce come alternativa alle tecniche tradizionali (che fanno leva su rilassamento, concentrazione e immaginazione) per rendere questo procedimento più rapido, efficace ed incisivo.
Il percorso formativo strutturato in un’annualità accademica, articolata in 7 incontri per un totale di 100 ore formative e viene tenuto una volta all’anno nella sede di Bologna.
... Leggi di piùLeggi di meno

Leggi su Facebook

I commenti

Quanti grazie le devo dare? Ora se pur a livello basico posso provocare un ipnosi non verbale c’è ne voluto di allenamento ma quando i risultati iniziano a fiorire è una sensazione davvero ineguagliabile.
Pensare di andare su un palco e dopo aver fatto i soliti giochi di illusionismo poter far dimentacare il nome,o provocare un induzione ipnotica con una penna o una stretta di mano mi lasciano davvero sbalordito e questo è merito dei suoi libri sia sull’ipnosi che sui messaggi del corpo!
Li consiglio a tutti un mix davvero coinvolgente che vi cambierà il modo di guardare le persone e trarre conclusioni in maniera più tempestiva !
Che dire…GRAZIE DAVVERO!

Federico Cominardi (Su facebook).

Ho letto il tuo libro, “I segreti dell’Intelligenza Corporea” […] Un libro ricco di contenuti, scritto in modo semplice, accessibile a tutti e mai banale. Sono rimasto veramente sorpreso dalla qualità dei contenuti e dal modo in cui sono stati esposti.[…] Mi dispiace che i tuoi testi non vengano fatti leggere nelle aule degli atenei, perché secondo me quello è il loro posto. […] i tuoi libri sono gli unici che mi danno soddisfazione e mi fanno essere orgoglioso della psicologia qui in Italia. Sei un grande, un mito, sei oro colato e la mia aspirazione.

Matteo Camarota (Su facebook) .

Print Friendly, PDF & Email