I Segreti dell’Intelligenza Corporea

Categories: Libri

 

Compralo su
o in formato
* Scarica un estratto del libro

AUTORE: Marco Pacori
TITOLO: I Segreti dell’Intelligenza Corporea
EDIZIONI: Sperling&Kupfer, ottobre 2013
CONTENUTO: Sapevamo già che con il corpo comunichiamo, spesso senza rendercene conto e con maggiore efficacia delle parole.
Ma le ricerche più recenti hanno scoperto qualcosa di ancora più sorprendente: mettendo in atto intenzionalmente alcuni gesti, posture o espressioni oppure stimolando i cinque sensi possiamo aumentare le nostre capacità mentali. È il concetto rivoluzionario di intelligenza corporea.
Acquistare determinazione e sicurezza, favorire la memorizzazione e l’apprendimento, potenziare la creatività, controllare meglio le emozioni,
diventare più convincenti sono solo alcuni degli straordinari risultati che possiamo ottenere.
Come? In questo libro innovativo Marco Pacori ci svela le tecniche e i segreti per allenare questa particolare intelligenza. La percezione
del calore, dei colori, del peso degli oggetti, la tensione muscolare, certe espressioni del viso sono in grado di influenzare i nostri pensieri e i
nostri stati d’animo. Imparando a utilizzarli nei momenti giusti aumenteremo la fiducia in noi stessi, la forza di volontà, la concentrazione, la calma, la lucidità.
E se possiamo provocare questi effetti sulla nostra mente, allora possiamo farlo anche su quella degli altri e risultare più affidabili, carismatici e autorevoli in ogni situazione lavorativa, sociale, affettiva.
Marco Pacori è riuscito a trasformare una tesi intrigante e scientificamente provata in un vero kit di «potenziamento» personale, dall’applicazione
immediata.

Note dell’editore: Sapevi che la posizione delle mani aiuta a concentrarsi? Fare scarabocchi mentre si studia migliora la memoria? Camminare senza meta ci fa risolvere i problemi?
Che il corpo abbia una sua capacità comunicativa era già noto, ma la scienza ha recentemente scoperto che allenando l’intelligenza corporea imparando cioè a modificare atteggiamenti e postura possiamo agire sulla nostra mente e acquisire più sicurezza. E quindi trasmettere al nostro interlocutore un’immagine più affidabile, più competente, più carismatica.
In questo libro Marco Pacori ci svela tecniche e segreti per imparare a gestire e a cambiare il linguaggio non verbale, per rendere più efficaci le nostre intenzioni, essere più convincenti e risultare più seducenti.

A cosa serve:

Modifica ii tuo atteggiamento fisico, usa i tuoi sensi, sfrutta le tue percezioni per potenziare la tua mente e influenzare quella degli altri. Applicando i segreti dell’intelligenza corporea:

– Risulti più affidabile, competente e assertivo a un colloquio di lavoro
– Affronti con più facilità e meno stress un esame o un test
– Superi i blocchi creativi
– Convinci il partner a fare le vacanze dove preferisci tu, tuo figlio a studiare, ii tuo capo a    darti la promozione o l’aumento
– Diventi più carismatico e persuasivo
– Sei più empatico e ti fai comprendere meglio dagli altri

Recensioni e commenti dei lettori

Un nuovo metodo per sfruttare il linguaggio non verbale e i nostri sensi e diventare più carismatico, più convincente, più creativo” di Marco PACORI (Sperling e Kupfer Editori) ti svela le migliori tecniche per imparare a gestire e a cambiare il linguaggio non verbale, per rendere più efficaci le tue intenzioni, essere più persuasivo e risultare più seducente.
Per esempio la posizione delle mani aiuta a concentrarsi, fare scarabocchi mentre si studia migliora la memoria e camminare senza meta favorisce la risoluzione dei problemi.
… si può leggere la recensione completa (di Raffaele Ciruolo e Anna Antonini) su “Top Business Magazine”

Marco Pacori, psicologo esperto di linguaggio del corpo, ci svela “I segreti dell’intelligenza corporea”.
Ho già letto alcuni libri dell’autore sulla comunicazione non verbale e la caratteristica che trovo più funzionale per il lettore è la sua capacità di rendere fruibile fin da subito quello che si legge.
In questo libro il dott. Pacori ci svela tecniche e segreti per imparare a gestire e a cambiare il linguaggio non verbale, per rendere più efficaci le nostre intenzioni, essere più convincenti e risultare più seducenti.
Da tempo sappiamo che il corpo ha una sua esplicita capacità di comunicare, la scienza, però, ha recentemente scoperto che allenando l’intelligenza corporea, imparando cioè a modificare atteggiamenti e postura, possiamo agire sulla nostra mente e acquisire più sicurezza. E quindi trasmettere al nostro interlocutore un’immagine più affidabile, più competente, più carismatica.
Questo libro ci svela come mettere in atto, intenzionalmente, alcuni gesti, posture o espressioni. Così come, stimolando i cinque sensi, possiamo aumentare le nostre capacità mentali.
Il concetto rivoluzionario di intelligenza corporea è che se possiamo provocare questi effetti sulla nostra mente, allora possiamo farlo anche su quella degli altri e risultare più affidabili, carismatici e autorevoli in ogni situazione – lavorativa, sociale o affettiva.

Marco Martone su Marco Martone, mental coach

Gesti, emozioni, carezze, sbadigli, battiti di ciglia…quanti movimenti compiamo durante il giorno?
Certo c’è chi è più abituato a gesticolare e chi invece riesce a intavolare una discussione guardando solamente negli occhi l’interlocutore. In ogni caso in tutte le civiltà ci sono gesti particolari che acquisiscono un significato particolare, come la stretta di mano per salutare, l’abbraccio, il bacio, l’ammiccamento, la posizione delle gambe e altri atteggiamenti si seduzione.
Nessuno è immune al linguaggio del corpo. Non tutti però sanno che esiste un’intelligenza corporea: attegiamenti, mosse, posizioni che possono aiutarci nella vita di tutti i giorni, rafforzando l’autostima e il carattere.
La stimolazione dei cinque sensi può aiutare nella concentrazione o guidare in situazioni difficili.
L’osservazione di particolari colori ad esempio può aiutare a rilassarsi o a caricarsi di energia con le cromoterapia.
Ascoltare musica rilassa e allontana lo stress.
La posizione delle mani o lo sguardo possono trasmettere serenità o sicurezza senza utilizzare il linguaggio verbale.
Marco Pacori nel suo libro “I segreti dell’Intelligenza Corporea” insegna come sfruttare i cinque sensi per diventare più carismatici, creativi e convincenti.
Mente e corpo sono strettamente collegati. Succede così che alcuni movimenti possono ridurre lo stress, caricare di energia e allontanare le energie negative.
Pensate allo yoga ad esempio. Alcune figure possono aiutare a rilassare i muscoli. La respirazione se fatta nel modo corretto può placare l’ansia e gli attacchi di panico.
Tutto questo può aiutare a vivere meglio e affrontare sfide importanti.
L’intelligenza corporea è tutto questo e molto altro. Perchè la mente è fluida e dinamica. Così deve essere il corpo.

Elena Milanese su Libri da leggere.

Chi mi conosce sa bene che mi interesso di psicologia e di antropologia. Da quando è nata la mia Gioia, ho fatto ogni tentativo per capire quali comportamenti siano dettati dall’istinto e quali siano il risultato di un condizionamento culturale. Sperling & Kupfer mi viene in aiuto con moltissimi titoli interessanti. Uno degli ultimi nati è I segreti dell’intelligenza corporea. Qualcuno in passato si è offerto di spiegarmi come interpretare gli scarabocchi che si fanno distrattamente sui margini dei libri di testo, ma per la prima volta scopro che migliora la memoria. Forse dovrò continuare a tenere un taccuino di fianco al lettore di ebook! Ho tentato per anni metodi che mi consentissero di affrontare con meno stress gli esami, se qualcuno mi avesse detto, quando ero un’universitaria ansiosa, che il mio corpo può aiutarmi avrei colto al volo l’occasione per mettere da parte la valeriana e le bustine di camomilla. L’autore, Marco Pacori, è apparso in alcune trasmissioni televisive e potrebbe essere un volto familiare per qualcuno […].
Anonimo su Trameeorditi

[…] Questo libro nasce da un filone di ricerca rivoluzionario nell’ambito del linguaggio del corpo: in sostanza, si é appurato che molti dei nostri concetti si formano basandosi su delle esperienze concrete e fisiche rappresentata nel cervello nelle aree sensorali e motorie; specie le metafore come “avere un peso sullo stomaco”, “fare passi indietro”, “vederci chiaro”, “sentire la coscienza pulita”, “vedere le cose da un’altra prospettiva”, ecc.
Attivando in modo empirico (e spesso subliminale) l’esperienza motoria o sensoriale implicita della metafora si può modificare il proprio comportamento e quello degli altri: ad esempio, dando una tazza calda in mano ad una persona con cui negoziamo il prezzo di un mobile attiviamo la percezione del calore (umano) e quindi rendiamo l’interlocutore più disponibile;
dando per qualche attimo un oggetto pesante in mano a qualcuno e poi chiedendogli un giudizio su una certa faccenda le diamo “peso” e per estensione acquista valore; camminando in modo non lineare quando siamo alle prese con la soluzione di un problema di difficile soluzione stimoliamo la metafora del pensiero fluido ed é più facile a quel avere un’illuminazione e via dicendo

Anonimo su comunità facebook “Dipingiamo la Vita“.

Sono indipendenti i nostri pensieri e gli stati d’animo? Oppure dipendono inconsciamente da fattori esterni? Lo spirito, chiamiamolo così, si sviluppa a prescindere dall’involucro corporeo? A quanto pare no, visto che basta un colore, un suono, una posizione, un peso, un profumo o un gusto a modificare il nostro umore, le nostre prestazioni e le nostre idee riguardo qualcosa. Siamo influenzati dall’esterno per quanto riguarda moltissimi pensieri e ne siamo quasi completamente inconsapevoli. Smettiamola di esserlo con questo libro, strutturato così:
-Resoconti di decine e decine di esperimenti di scienziati e psicologi da tutto il mondo condotti su svariati soggetti al fine di scoprire come il corpo e l’ambiente esterno influenza la mente.
-Suggerimenti alla fine di ogni capitolo su come fare per persuadere meglio, condurre un colloquio di lavoro o convincere qualcuno della propria idea con mezzi più potenti. O anche solo come imparare a cambiare il proprio umore.
Un piccolo consiglio e anticipazione? Camminate con schiena dritta, spalle abbassate, testa sollevata e una matita afferrata con la bocca e tenuta stretta fra i denti. State così per qualche minuto. Iniziate a sentirvi meglio di prima? A meno che non stiate vivendo una tragedia personale, quasi sicuramente! È l’intelligenza corporea in azione!
Decisamente un libro che suscita grande curiosità.

Satory su Amazon.it“.

[…] L’elemento innovativo di questo libro, dello psicologo clinico Marco Pacori, è il trattare della stessa tematica (comunicazione non verbale – intelligenza corporea) da un angolo prospettico differente: il linguaggio non verbale non deve essere solo letto, ma anche imparato e usato per potenziare/rinforzare/consolidare abilità e influire sul pensiero nostro e altrui. […] Alla fine del libro ero entusiasta ed appassionata.
Paola Blog “Il Libro del Martedì”

Lo sapevi che il corpo ha una vere a propria intelligenza e una memoria fisica?
E’ quel tipo di intelligenza e memoria che permette ad un attore o un’atleta di poter memorizzare e saper ripetere lunghe sequenze di movimenti, altrimenti come potrebbe un attore riuscire a ricordare tutte le scene di un’opera o di un film considerando le tantissime ore di lavoro richieste?
L’intelligenza corporea è una delle recentissime sette intelligenze codificate dal ricercatore Howard Gardner, e l’ultimo libro scritto dello Psicologo Marco Pacori, I Segreti Dell’Intelligenza Corporea si focalizza proprio sulle caratteristiche uniche di questa particolare intelligenza.
L’uso attivo e il coinvolgimento del corpo è uno dei segreti di chi vuole apprendere meglio e acquistare più sicurezza in se stesso.
Ad esempio quando siamo bloccati da un problema, una delle migliori cose che possiamo fare è fare una camminata senza avere una meta precisa in mente, ma semplicemente che attivi il nostro corpo sgombrando la mente e distaccandoci anche fisicamente dal problema. E proprio mentre stiamo vagando pensando ad altro, zac! Ci arriva la proprio la soluzione del problema che sembrava bloccarci poco prima.
Nel libro sono spiegate tutta una serie di dritte e segreti come una particolare posizione delle mani originariamente usata dagli yogi indiani, per aumentare la propria concentrazione, o che i movimenti del polso che si eseguono mentre si scarabbocchia durante lo studio permettono un miglioramento della memoria, che ci sono dei gesti che aumentano la nostra capacità creativa.
L’idea di fondo è che eseguendo volontariamente dei precisi gesti del corpo, questo aumenti le nostre facoltà e capacità mentali.
Marco è un vero esperto di linguaggio non verbale, non solo intenso come la lettura dei segnali del corpo, ma di un vero e proprio maestro di come il corpo parla e si esprimere come se fosse un vero alfabeto e con il quale è possibile creare degli effetti molto più positivi nella nostra vita risultando più efficaci e seduttivi con gli altri quando si è imparato e leggere i propri segnali interni ed esterni, al fine di migliorare la comunicazione con se stessi. Insomma una volta imparato “l’alfabeto” del corpo, esso diventa uno strumento potentissimo a tutti i livelli.
Un libro innovativo ed interessantisimo che consiglio di cuore.

Jimmi Fascina su (Zeteteslibri).

[…] a quello che è lo sviluppo di se stessi, vige un grande ruolo quella che è definita intelligenza corporea da Marco Pacori,
– che cos’è questa inteligenza corporea?
– può davvero aiutarci ad essere così carismatici?
– può davvero aumentare la nostra capacità di convincere?
– può davvere realizzare in noi la giusta consapevolezza per essere più creativi?
Beh, io credo proprio di si […] Sei così curioso che vuoi subito sapere qualcosa vero, beh permettimi di farti leggere qualche curiosità che troverai in questo libro, sapevi ad esempio che posizionare le mani in un certo modo aiuta a concentrarsi, oppure fare scarabocci mentre si studia potrebbe migliorare la memoria. Fate una camminata senza una meta risolve i problemi.
La nostra mente e così il nostro corpo è come una macchina, del quale più lo conosciamo più possimo attingere potenziale, e il potenziale che sprigiona può diventare incredibile se sottoposto a certe condizioni. Agire sulla nostra mente e acquisire più sicurezza. Trasmettere al nostro interlocutore un’immagine più affidabile, piùcompetente e più carismatica è possibile ed è in questo libro che Marco Pacori ce lo svela e va oltre insegnandoci tecniche e segreti per imparare a gestire e a cambiare il linguaggio non verbale e rendere più efficace tutto ciò che ci circonda.

Alessandro (su Saggezza Finanziaria).

[…] il corpo parla e tanti sono stati i libri, gli studi e le ricerche a partire, in particolare, dagli anni ’70, che hanno trattato il tema della: intelligenza corporea. […] I cinque sensi, quindi, sono vettori e recettori di un linguaggio che permette alla mente di esprimersi, ma anche di esserne condizionata […] Ognuna di queste sezioni prevede delle sotto sezioni nelle quali si parte da una chiarissima definizione e poi una argomentazione riportando esempi concreti e anche ultimi dati emersi dalle ricerche in materia. Ripeto, comprensibile da tutti anche dai “non addetti ai lavori”. Infatti l’autore riesce perfettamente nell’intento di dar vita ad una sorta di kit di potenziamento dell’intelligenza corporea facilmente spendibile […].
Giuliano Tesorieri (su Lettori con passione…recensori per diletto).

“I segreti dell’intelligenza corporea” è un libro particolare, che svela un mondo nascosto, ma che con maggiore attenzione è possibile scoprire […] racconta i risultati di una serie di esperimenti volti a evidenziare come i comportamenti possano essere modificati mettendo i soggetti a contatto con determinati fattori. Esperimenti basati sulla correlazione tra odore sgradevole, materiali ruvidi, e le reazioni inconsapevoli dei soggetti coinvolti. I capitoli presenti nel libro raccontano l’esperimento, il risultato e i consigli su come usare queste reazioni in vari contesti, come per esempio durante un colloquio di lavoro. Marco Pacori spiega come utilizzare le tecniche collegate all’intelligenza corporea per migliorare determinazione e sicurezza in se stessi o per migliorare creatività e apprendimento. Un metodo che spinge ad allenare questa forma di intelligenza e renderla in qualche modo “disponibile” e utilizzabile. “I segreti del’intelligenza corporea” è un viaggio nel corpo umano, nelle sue contraddizioni e nei suoi meccanismi importanti quanto impercettibili e nelle sue sfumature. Un altro lavoro che Pacori crea per raccontare quello che non sappiamo o che abbiamo sempre sottovalutato, come mettere al servizio il nostro stesso istinto. Semplicemente ascoltando e ascoltandoci.
Christian Izzo (su Causa ed Effetto).

Marco Pacori è l’autore di un nuovo libro che promette di raccontare un metodo per sfruttare il linguaggio non verbale e i nostri sensi per diventare più carismatici, convincenti e creativi. Questo il sottotitolo de “I Segreti dell’Intelligenza Corporea”.In pratica pare che fare e mantenere particolari movimenti con il copro ci aiuti a migliorare le performance anche intellettuali, ad esempio: fare scarabocchi mentre si studia migliora la memoria oppure una particolare posizione delle mani (questo mi ricorda molto i MUDRA) favorisce la concentrazione.
Questa cosa si chiama intelligenza corporea a mi incuriosisce un bel po’, sarebbe bellissimo imparare quali posizioni e movimenti possono aiutarmi a migliorare la creatività, tanto per dirne una … Segnato!

Anonimo (su Idea Libri).

…dalla serie “impara a ascoltare la pancia” …. con una monetina […] ho letto il tuo libro “I Segreti dell’Intelligenza Corporea”: entusiasmante! I suggerimenti pratici contenuti nelle sezioni “Le regole del gioco” sono stupendi e…… funzionano! Ne aggiungo uno: volete sapere cosa pensa il vostro corpo quando siete combattuti tra due scelte? Prendete una monetina: testa scelta A, croce scelta B. Lanciatela. E’ uscito testa o croce? Vi piace la prima immediata sensazione? Si? Allora quella è la scelta della vostra intelligenza corporea?

Enrico Massignani (su facebook).

[…] il corpo ha un suo linguaggio inconsapevole che può rivelare un’infinità di cose su di noi, ma la cosa più bella è che imparandone i segreti possiamo utilizzare i gesti del nostro corpo trasmettendo a chi ci è di fronte un’immagine più affidabile, più competente e carismatica. Tecniche e segreti per arrivare a farlo ci vengono egregiamente svelati da Marco Pacori in una serie di libri, in particolare ne “I Segreti dell’Intelligenza Corporea”.
Anonimo (su Biotop.it

Ho appena finito di leggere questo libro. Per usare una metafora, l’ho divorato. Ricco di spunti, ben spiegato, corredato degli esperimenti a suffragare le tesi sostenute. Come se non bastasse, l’autore suggerisce, attraverso un esempio pratico, come usare al meglio il nostro corpo per ottenere ciò che vogliamo. Spero vivamente in un seguito in cui appaiano anche le altre parti del corpo in relazione alla cognizione incarnata. Chapeau!
Alex Viaro (su facebook).

Gran bel libro, estremamente interessante, ed illuminante sotto certi punti di vista.
Silvery Wendigo (su facebook).

[…] Ho da poco iniziato a leggere i segreti del intelligenza corporea, lo trovo molto interessante!
Alessio Zanni (su facebook).

[…] questi giorni li sto passando in compagnia del tuo libro “I Segreti dell’Intelligenza Corporea”. Sono all’inizio ma già mi piace un sacco! Ho grande bisogno di apprendere questi concetti e tu li spieghi benissimo.
Paloma Donati (su facebook).

Pacori è sempre documentatissimo, ed infatti espone una serie di studi in ambito psicologico che hanno portato a conclusioni inaspettate su come la fisiologia può influenzare la mente, il modo di pensare, le emozioni. “Trucchi del mestiere” che possono tornare utili in molte occasioni, sia per migliorare il proprio stado d’animo, sia per condizionare gli altri. Il vantaggio di queste tecniche, nel caso specifico della persuasione, è che sono ancora del tutto sconosciute alla grande massa, a differenza di quelle tradizionali ormai abusate, che rischiano invece di essere smascherate immediatamente.
Marco (su Il Giardino dei Libri).

La “voce del padrone” era una etichetta discografica dei primi del novecento, ma la stessa espressione potrebbe essere usata come sottotitolo dell’ultimo libro di Pacori. Come spiega l’autore, a dispetto della nostra credenza di poter governare il corpo con la mente, accade in realtà l’esatto contrario: il corpo, con il movimento, i gesti, le posture, ecc. influenza profondamente il pensiero. Non solo, recenti ricerche hanno dimostrato che proprio passando attraverso queste “porte” fisiche possiamo indurre determinati atteggiamenti o giudizi nei nostri interlocutori, liberarci dei pensieri disturbanti, migliorare la creatività e rafforzare la forza di volontà. L’autore lo spiega in modo chiaro e comprensibile, rendendo queste conoscenze “spendibili” nella vita di tutti i giorni. Godibilissimo!
llew (su La Feltrinelli).

Pacori, come al solito, si dimostra tutto meno che scontato quando scrive un libro. Mentre tutti gli altri girano e rigirano sempre la stessa frittata, questo studioso, pur parlando sempre di linguaggio del corpo, sa proporre sempre qualcosa di nuovo e originale. Certo, mai fino adesso si era sentito parlare del corpo come uno strumento di persuasione: stimolare i sensi modifica la direzione del pensiero: che innovazione! Un libro basato sulla ricerca scientifica che Pacori illustra in modo semplice e comprensibile, pieno di esempi, spunti utili e suggerimenti per usarli nei nostri comuni rapporti interpersonali. Bellissimo!
Anonimo (su Hoepli.it).

Sono una fan dell’autore, che considerò uno dei migliori esperti italiani di linguaggio del corpo; nei suoi titoli precedenti ha parlato di questo tema in tutte le sue varianti, Questo nuovo libro, tuttavia, si discosta un po’ da questo filone: posture, movimenti, ecc. non sono più trattati come “fughe di informazione”, ma come leve per modificare il pensiero. Eh sì, perché qui Pacori spiega (come al solito, sulla base di solide basi scientifiche) come cambiando posizione del corpo, stringendo un pugno, chinando la testa, ecc. si possano condizionare delle successive valutazioni oppure si possa rafforzare la propria determinazione o liberarsi da pensieri negativi. Davvero originale!!
Monica (su Macrolibrarsi).

Se un avvocato vuole far capire al proprio cliente che al processo andrà tutto liscio può risultare più convincente se prima gli fa bere un bicchiere d’acqua corrente o se un direttore, parlando con un dipendente, vuole che sia chiaro che li aspettano tempi duri può risultare più credibile se lo dice mentre gli chiede se riesce a sbloccare una serratura particolarmente difficile da aprire. Chi Lo dice? Pacori, il più noto esperto italiano sul linguaggio del corpo. In questo stupefacente libro illustra un nuovo modo di intendere questa dimensione della comunicazione: stimolando i sensi si può “dirigere” il corso del pensiero. Non é una “pensata” dell’autore, ma quanto emerge dagli studi che cita. Il libro propone diversi spunti utili per utilizzare queste conoscenze nella nostra esperienza quotidiana. Da leggere!
Leonardo (su Il Giardino dei Libri).

Finalmente qualcosa di nuovo nel panorama della comunicazione non verbale, Questo libro di Pacori si discosta dal filone dei libri che insegnano a leggere espressioni facciali, gesti, toni di voce; qui l’autore parte dalla prospettiva opposta: usare i movimenti, le posture e la stimolazione sensoriale per modificare il pensiero; il tutto basato su anni di ricerca scientifica, corredato da numerosi esempi per un applicazione pratica degli studi citati e scritto in modo chiaro e alla portata di tutti. Davvero interessante
serendipity_88 (su InMondadori).

Leggere intenzioni, impulsi, giudizi degli altri nel loro linguaggio del corpo é straordinario, ma qui si va oltre: Pacori in questo libro propone ciò che emerge da una decina di anni di ricerca: inducendo l’altro ad assumere determinate posture, a contrarre o a distendere la muscolatura, a camminare secondo una certa traiettoria, ecc. possiamo indirizzare il suo pensiero: così nel momento in cui gli chiederemo qualcosa sarà più propenso ad accondiscendere influenzato proprio dalle sensazioni che gli avremo f
Dominique_69 (su La Feltrinelli).

Toccare una superficie di metallo fa provare un senso di freddo; parlare montando su uno scalino ci da l’impressione di essere più alti. Ma chi avrebbe mai pensato che se facciamo o facciamo fare azioni come queste possiamo modificare il corso del pensiero? Nel primo caso ci potremmo sentire più distaccati in un successivo colloquio e nel secondo più dominanti in una trattativa. Eppure é proprio di questo effetto che parla l’ultimo libro di Pacori. Già affermato autore di manuali sul linguaggio del corpo, ora lo psicologo affronta il tema avvincente e innovativo dell’intelligenza corporea: in pratica, stimolando i sensi del corpo si può influenzare il pensiero. Il libro é basato su solide basi scientifiche, scritto in modo scorrevole e chiaro e ricco di esempi e spunti. Da prendere!
Stefano (su Il Giardino dei Libri).

Che il corpo parla lo sappiamo da quanto negli anni settanta ha scritto l’omonimo libro; da allora si sono moltiplicate le pubblicazioni al riguardo, ma non sono state che varianti sul tema. Questo nuovo libro di Pacori si discosta da questo filone proponendo una modo di studiare il corpo secondo un’angolazione decisamente originale: sulla base di numerosi studi, infatti, l’autore dimostra come posture, gesti, movimenti, ecc. possono essere non solo letti, ma usati per “condizionare” il pensiero: così, se affrontiamo un colloquio di lavoro sollevando le spalle ci sentiremo di conseguenza più inibiti e se gesticoliamo avremo un eloquio più sciolto. Il libro é pieno di suggerimenti utili per usare il proprio corpo per renderci più forti, tenaci e creativi e più convincenti nei rapporti interpersonali. Proprio bello!
Anonimo (su Hoepli.it).

Toccare un panno morbido, girare in tondo in uno spazio, scarabocchiare mentre ragioniamo su un progetto sono azioni che influenzano le nostre conclusioni, i nostri giudizi o le nostre scelte. E’ questa la stupefacente tesi di questo nuovo libro di Pacori. Come sempre l’autore si base su solide ricerche scientifiche e le illustra in modo semplice e alla portata di tutti. Soprattutto, però, fornisce, proprio sulla base di questi studi, un modo innovativo per sviluppare un pensiero creativo, persuadere gli interlocutori e rafforzare i nostri propositi. Il libro é oltretutto, piacevole, scritto con linguaggio scorrevole ed decisamente pratico
kujaku (su InMondadori).

Questo libro di Marco Pacori è forse il più coinvolgente. Io come al solito dai suoi libri traggo un’edificazione senza fine, e su alcune fra le recentissime scoperte scientifiche da lui riportate (essendo l’autore come sempre molto rigoroso sebbene creativo) ci medito per settimane, per mesi interi, perché stimolano il mio senso pratico. Bellissime le pagine sulle “metafore incarnate”. Ma tutto il libro è una corsa mozzafiato…
Un’altra delle caratteristiche positive di Pacori è che si esprime con estrema semplicità.
Per gli appassionati, libro da leggere assolutamente.

Sir Bernardo su Amazon.it“.

I sensi sono “ragionevoli”, non nell’accezione di “assennati” ma perché, come da prova Pacori in questo libro, danno una “buona mano” al nostro pensiero. Secondo il filosofo Cartesio l’intelletto risiede nel nostro cervello, ma le recenti scoperte della psicologia hanno messo in luce che il tatto, il movimento, la percezione della luce o del colore influenzano il nostro giudizio e le nostre scelte. L’autore ha raccolto le sperimentazioni più importanti, illustrandole e spiegando come si dimostrino utili e di facile applicazione nella nostra esperienza quotidiana: per esempio, far camminare qualcuno su una superficie sdrucciolevole e poi chiedendogli cose ne pensa di una certa operazione di investimento, possiamo suscitargli delle perplessità; inducendogli l’idea di trovarsi su un “terreno scivoloso”. Un modo innovativo e potente per cambiare le nostre relazioni interpersonali. Da Leggere! Con attenzione!
Anonimo (su Libreria Rizzoli)

Ci si può alzare con il piede sbagliato, avere le mani legate o si possono voltare le spalle: non si tratta solo di espressioni popolari, ma di modi di dire che riflettono l’esatta percezione del nostro cervello. Il libro di Pacori, infatti, illustra come numerosi esperimenti, hanno dimostrato che quando sentiamo o usiamo frasi come queste si attivano le aree cerebrali motorie o sensoriali. Partendo da questa constatazione, gli studiosi hanno intuito che queste percezioni corporee potevano rivelarsi un modo sottile ed efficace per influenzare il nostro pensiero: ad esempio, se mostriamo un pugno serrato mentre diciamo che abbiamo il controllo di una certa situazione, trasmettiamo il messaggio che “ce l’abbiamo in pugno” e questo risulta molto più convincente che asserirlo a parole. Ricco di molti esempi e spiegato con un linguaggio chiaro e accessibile questo libro ci insegna ad usare questa forma di comunicazione nella nostra esperienza quotidiana. Una “guida” che non può mancare nella nostra biblioteca!
federica_thai (su La Feltrinelli).

Ho sempre sentito dire che la mente ha potenzialità inespresse o che usiamo il 10% del nostro cervello…scoprire ora, grazie a questo nuovo libro di Pacori, che le sensazioni del corpo sono parte del pensiero e che in questo modo si possono cambiare giudizi, determinazione, creatività, ecc. é per me qualcosa di sorprendente! Prendendo spunto dai suggerimenti dell’autore ho fatto alcune “sperimentazioni” empiriche: beh, posso dire che funziona davvero. Complimenti Pacori, anche per la lettura chiara e scorrevole del testo.
Armando Beretta (su Ibis.it).

Ho sempre sentito dire che la mente ha potenzialità inespresse o che usiamo il 10% del nostro cervello…scoprire ora, grazie a questo nuovo libro di Pacori, che le sensazioni del corpo sono parte del pensiero e che in questo modo si possono cambiare giudizi, determinazione, creatività, ecc. é per me qualcosa di sorprendente! Prendendo spunto dai suggerimenti dell’autore ho fatto alcune “sperimentazioni” empiriche: beh, posso dire che funziona davvero. Complimenti Pacori, anche per la lettura chiara e scorrevole del testo.
Federica (su Deastore).

Libro molto interessante e soprattutto innovativo. Vengono espressi concetti nuovi che esulano da tutti gli altri libri di self-help e che predicano sostanzialmente l’unità tra mente e corpo, una cosa che ho sempre “sospettato” ma di cui nessuno parlava scientificamente. Il libro è ricchissimo di spunti per rendere la collaborazione sempre più facile e sfruttarla per influenzare gli altri, unica pecca: il discorso è sempre un pò frammentato a causa del discorso sempre ripetitivo ovvero “sapevate che …? Nuove ricerche hanno dimostrato che… Quindi da ora potreste fare così e cosà..” e che alla lunga potrebbe stancare. Una lettura che va apprezzata soprattutto per gli spunti inediti.
Zen180 (su InMondadori).

[…] È bellissimo! Con il suo stile inconfondibile e appassionato, rigorosamente scientifico ma anche tanto creativo, Marco non solo rivela le ultimissime scoperte sulle inaspettate connessioni fra mente e corpo, ma accende il desiderio di conoscere, di approfondire, di ricercare, di sperimentare. Peraltro l’autore inserisce dei paragrafi (LE REGOLE DEL GIOCO) che sono dei simpatici ‘suggerimenti’ per mettere in pratica le scoperte che rivela di paragrafo in paragrafo. È un libro pieno di passione; e non vorrei sembrare esagerato, ma procedendo nella lettura vi capiterà di sentirvi un poco più innamorati di voi stessi, del vostro corpo, e quindi degli altri … Probabilmente è il più bello fra i suoi libri.
Grazie Marco, sei una fonte inesauribile di ispirazione…

Alberto Viscione (su facebook).

Quante volte ci saremmo sentiti dire frasi del tipo di andare con i piedi di piombo o di pesare le parole? Dopo aver letto questo libro di Pacori, scopro che non sono solo modi di dire, ma espressioni che attivano le aree sensoriali e motorie del cervello e che usate in modo indiretto (attraverso la stimolazione del corpo) ci danno uno straordinario modo per influenzare i pensieri nostri e altrui. Questo libro che prende spunto da dieci anni di ricerche scientifiche al riguardo e propone un modo nuovo e affascinante di usare il linguaggio del corpo per agire sulla mente. Qui infatti, con numerosi esempi pratici l’autore ci guida passo passo ad apprendere un nuovo modo di comunicare, più efficace e persuasivo. Talmente coinvolgente che l’ho letto in un paio di giorni. Da comprare!
Anonimo (su Libreria Rizzoli)

Credo di aver letto tutti i libri di Pacori e apprezzo molto il suo stile semplice e discorsivo, abbinato a un approccio scientifico nel trattare il tema del linguaggio del corpo. Se gli altri suoi testi fornivano una panoramica complessiva sui segnali non verbali e sulle loro applicazioni, qui l’autore si muove su un terreno nuovo. Certo, sempre di corpo si parla, ma qui viene spiegato come, stimolando i sensi (il tatto, l’olfatto, la vista, ecc.), si possano condizionare il pensiero e il giudizio nostro e altrui. Non avevo mai letto qualcosa di simile e mi ha letteralmente aperto gli occhi: salire le scale (l’elevazione) ci rende più inclini alla generosità, maneggiare “soldi” sporchi (insudiciati) ci porta a essere più truffaldini, studiare in un ambiente in cui prevale il rosso inibisce le nostre facoltà logiche. Sembra incredibile, eppure Pacori riporta numerose ricerche accademiche che dimostrano tutto questo. Belli anche i suggerimenti pratici che vengono dati a partire da questi studi. Imperdibile!
R. Violante (su Libreria Universitaria).

L’illusionismo é modo per ingannare i sensi, ma chi l’avrebbe detto che possiamo usare proprio la stimolazione dei sensi (il tatto, la tensione muscolare, la quantità di luce, ecc.) per influenzare pensieri, giudizi e atteggiamenti? E’ questo che Pacori illustra in questo interessantissimo libro. Noto per essere uno dei principali esperti italiani sul linguaggio del corpo, l’autore ha affrontato questa volta l’argomento da una prospettiva diversa: indurre delle sensazioni fisiche per cambiare il pensiero. Come negli altri suoi libri, anche qui il tutto é scientificamente provato. Il libro offre, per altro, numerosi spunti e suggestivi esempi pratici per far capire come, grazie a quanto esposto, sia possibile migliorare la propria capacità comunicativa e rafforzare se stessi. Lo consiglio a tutti!
mandrake_the_magician (su InMondadori).

Finalmente un libro di psicologia della comunicazione con contenuti inediti. Il tema del linguaggio del corpo é ormai inflazionato: si trovano pubblicazioni a bizzeffe al riguardo, ma questo testo di Pacori ne parla da un punto di vista di cui non avevo mai letto prima: provocare delle sensazioni nel corpo dell’interlocutore facendogli assumere posture; facendogli toccare superfici lisce o ruvide; facendogli sentire “odore di bruciato” e via dicendo e questo modo influenzare i suoi atteggiamenti e le sue scelte. Un libro basato su approfondite ricerche scientifiche, oltre che ricco di esempi e suggerimenti pratici. L’ho divorato!
Rosalinda (su Deastore).

Pacori é una garanzia per quanto riguarda il linguaggio del corpo. Quando ho letto che questo suo nuovo libro era in preparazione, mi ero già “messo in fila” per acquistarlo: non mi aspettavo però che fosse così interessante, stimolante e innovativo. L’autore, sulla base di numerosi studi accademici, ha parlato di questa forma di comunicazione non più come un modo per capire gli altri o se stessi, ma come un veicolo per far passare dei messaggi che vanno a influenzare il pensiero: stupefacente! Pacori propone anche numerosi esempi di come queste conoscenze possano essere usata nella nostra esperienza di ogni giorno…e, per averlo provato di persona, posso dirvi che funziona.
shakespeare_33 (su InMondadori).

Come tutti, ho sempre creduto che la sede del nostro pensiero fosse la mente; che sorpresa scoprire in questo libro che il nostro corpo, con i suoi sensi, le posture, i gesti può contribuire (e in maniera rilevante) alle nostre opinioni, pareri e perfino atteggiamenti! Pacori, con un modo di scrivere squisito e alla portata di tutti, ci spiega ad esempio che se un curriculum viene presentato su un portablocco pesante tendiamo a giudicarlo più di valore che se il portablocco è leggero o che se, tocchiamo una superficie ruvida, e poi conosciamo qualcuno lo pensiamo come più coriaceo. Una prospettiva davvero fantastica e soprattutto, come ci dimostra l’autore con numerosi esempi, estremamente utile nelle nostre relazioni interpersonali e per “darci la carica”. Assolutamente da leggere!
Devon (su Macrolibrarsi).

Quante volte vi sarete sentiti dire “usa il cervello” quando vi trovare di fronte a intoppi e problemi?! Beh, é una sopresa scoprire in questo libro di Pacori che, non solo gli organi pensanti sono tre (il cervello, appunto, ma anche il sistema gastro-intestinale e il cuore – dove sono insediate una infinità di cellule nervose), ma che gli stessi sensi del corpo (la percezione del calore, le sensazioni tattili, il peso di un qualcosa, ecc.) possono condizionare i nostri giudizi, la nostra motivazione e gli atteggiamenti…anche quando vengono stimolati anche in modo indipendente da quello che diciamo o che stiamo pensando. Ad esempio, se stringiamo qualcosa con forza prima di un esame saremo più determinati; se di due prodotti, uno la poniamo in basso, un potenziale acquirente tenderà a pensare che sia meno valido (un po’ come se ci fosse una specie di “podio” delle cose) oppure se teniamo i testi di studio fisicamente vicino a noi sarà più facile memorizzarne il contenuto. Sono questi i tipi di esempi che Pacori fa in questo libro; esempi, per altro, estremamente pratici e facili di applicare w soprattutto formulati a partire da solide e fondate sperimentazioni scientifiche. Questa prospettiva così originale unita allo stile semplice, discorsivo e accattivante che contraddistingue questo autore né fa un libro assolutamente da leggere.
Periglio_79 (su Hoepli.it).

La colpa ha un “peso” e la felicità di fa sentire “leggeri”: modi di dire? Neanche per sogno! Pacori in questo originale libro ci dimostra che queste espressioni riflettono esattamente come ci sentiamo (o meglio come il nostro cervello di fronte a frasi del genere attivi le aree motorie e sensoriali, come se si trattasse di esperienze concrete). Partendo dalle indagini delle neuroscienze che hanno dimostrato quest’effetto gli psicologi hanno messo a punto degli esperimenti per verificare se era possibile a partire dalla senzazione attivare la metafora nel suo insieme … e in questo modo influenzare il pensiero. Bene, numerose ricerche l’hanno provato e l’autore ci illustra come possiamo utilizzare queste scoperte per migliorare le nostre relazioni interpersonali e noi stessi: possiamo suggerire ad esempio a qualcuno che un compito é “duro” semplicemente facendogli toccare qualcosa di rigido o possiamo rendere il giudizio del nostro interlocutore più “morbido” facendogli tastare un cuscino. Sembra incredibile, ma é tutto vero. Pacori é in grado, poi, di spiegare questi concetti in modo estremamente chiaro e con grande semplicità; dandoci inoltre molti spunti da usare nella nostra esperienza quotidiana. Imperdibile!
hepialidae (su InMondadori)

« Ci hanno sempre insegnato che le cose vanno fatte con la “testa”, ma questo nuovo libro di Pacori stravolge questa convinzione. Proponendo una tesi rivoluzionaria (ma basata su solide basi scientifiche) l’autore ci spiega come il nostro sistema gastro-intestinale e persino il cuore siano in grado di generare dei giudizi autonomi (perché sono intrisi di tessuto nervoso). Ancora più sorprendente é scoprire che pensiamo con tutto il corpo: posture, tensioni muscolari, movimento, luminosità, sensazioni tattili, ecc. influenzano in modo massiccio i nostri atteggiamenti e le nostre valutazioni. Pacori lo illustra citando numerose ricerche e fornendo diversi esempi di come queste conoscenze si possano rivelare utili nella nostra esperienza quotidiana. Da non perdere!
Anonimo (su Libreria Universitaria).

Che Pacori fosse il massimo esperto italiano nella lettura del linguaggio del corpo lo si sapeva: nessuno come lui ne ha parlato in modo così esaustivo e in modo tanto approfondito. Qui però sorprende affrontando il tema dal versante opposto: stimolando le sensazioni tattili, muscolari o comunque sensoriali siamo in grado di dare una suggestione in grado di modificare il pensiero altrui e rinforzando le nostre convinzioni, la determinazione e la creatività: in sostanza, possiamo usare la stimolazione del corpo per condizionare la mente. Il tutto, per altro, dimostrato da oltre 10 anni di ricerche che l’autore riporta nel suo solito stile chiaro e alla portata di tutti. Oltretutto, offre numerosi esempi pratici di come usare questa forma di comunicazione “coperta” per cambiare la nostra esperienza quotidiana e i nostri rapporti umani. Un plauso!
Anonimo (su Ciao.it).

Cercavo un libro che mi aiutasse veramente a migliorare me stessi e le mie relazioni interpersonali. Putroppo, spesso manuali del genere fanno ogni genere di promesse per rivelarsi immancabilmente una delusione: questo libro fa eccezione; qui ho trovato molti spunti ulili, di facile applicazione e decisamente originali. E sì, Pacori, l’autore del libro, partendo dalle recenti e innovative ricerche sulle interazioni mente-corpo spiega come facendo leva sulle sensazioni muscolari, tattili e sulle altre percezioni sensoriali si possa acquisire più motivazione, più concentrazione, più determinazione e si possa diventare più creativi. Gli stessi stimoli possono essere usati per influenzare il pensiero e il giudizio degli altri. Per averlo provato posso dire che il metodo funziona: straordinario! Un libro non solo da leggere, ma da tenere sempre con sé come “manuale di pronto soccorso” psicologico per quando non riusciamo a superare i nostri limiti e le nostre difficoltà nel rapporto con gli altri. Da comprare!
Galdalf_1981 (su La Feltrinelli).

Da quanto avevo letto mi ero convinto che piegare il busto, stringere un pugno o sorridere fossero solo modi per esprimere le proprie emozioni: è stato sorprendente scoprire dal libro di Pacori che, messi in atto intenzionalmente, queste e altre forme di stimolazione dell’esperienza sensoriale possano diventare un modo per suggerire all’altro dei messaggi senza dirlo. Il libro é pieno di esempi e di spunti su come applicare queste conoscenze. davvero valido
Paolo (su Deastore).

Ho letto molti libri sul linguaggio del corpo, ma questo è senza dubbio il più originale e innovativo. Chi l’avrebbe mai detto che se stringiamo un pugno mentre ci impegniamo a fare qualcosa saremo più determinati o che studiando in un ambiente dove predomina il verde possiamo diventare più creativi? Eppure, è proprio questo tipo di suggerimenti che da Pacori in questo manuale. Il bello è che non si tratta di una trovata “new age”, ma dell’applicazione pratica di una serie di studi che ha preso piede negli ultimi 10 anni e che ha dimostrato come agendo sul corpo e suoi sensi possiamo influenzare atteggiamenti, giudizi e motivazione. Stupefacente! Scritto poi con uno stile così chiaro, semplice e accattivante che lo leggi tutto d’un fiato. Da comprare!
Harold_81 (su Il Giardino dei Libri).

Nell’agopuntura infilando degli “spilli” in determinati punti del corpo si può agire sulla funzionalità di un organo. Beh, qualcosa di analogo accade al cervello quando il corpo assume determinate posture, una mano viene stretta a pugno o si stimola un senso. E’ questa la tesi proposta da Pacori in questo libro: una sintesi (per altro di facile lettura e applicazione nella vita ordinaria) di anni di ricerche, che dimostrano come agendo sul corpo possiamo cambiare il corso del pensiero. Straordinario! Una prospettiva davvero inedita e originale. Complimenti all’autore: un libro davvero bellissimo!
Armando (su Deastore).

Un bel libro sulla persuasione legata alle neuroscienze e ad accurati studi di psicologia sociale (con tanto di esperimenti documentati e trascritti) che spiega come corpo e mente vadano affrontati con un approccio olistico e si influenzino in maniera costante e reciproca. Molto interessante, scritto in un linguaggio semplice e diretto! […] Molte delle nformazioni che ho appreso le sto usando nel mio sistema educativo. Consigliato!
Marco Moniaci (su facebook).

Marco Pacori, nella sua opera “I Segreti dell’Intelligenza Corporea”, traduce una complessa raccolta di studi in un vero e proprio “manuale” di potenziamento personale che ha due caratteristiche incredibili: è semplice e pronto all’uso.
Anonimo (su La mente mente).

[…] Alla trilogia [dei tre precedenti libri sul linguaggio del corpo, n.d.r.] (che ho già) aggiungerei senz’altro il fantastico “I segreti dell’Intelligenza Corporea” divorato una settimana fa […] A me ha sorpreso molto, e soprattutto il capitolo sulla creatività l’ho trovato straordinario. Poi la bibliografia è la ciliegina sulla torta.
Michelangelo Kobayashi (su facebook).

[…] l’ho letto tutto d’un fiato, molto interessante!
Federico Harrasser (su facebook).

[…] In questo periodo sto leggendo con interesse i tuoi libri e, per quanto possa contare la mia opinione, credo siano tra i migliori pubblicati in Italia (in particolare l’ultimo: “I Segreti dell’Intelligenza Corporea”… molto bello e molto originale). […]
Michele Putrino (su facebook).

[…] ho letto il tuo libro “I Segreti dell’Intelligenza Corporea” in un giorno…interessantissimo!
Renata Lenoci (su facebook).

Troppo bello!
Gio Truglio (su facebook).

Molto bello e scorrevole, accessibile a tutti. Acquistatelo!
Dana Longo (su facebook).

[…] il libro sull’Intelligenza Corporea e il più bello che ho mai letto, sono proprio le cose che mi piacciono, sono contentissimo di questo libro!
Simone Fiamengo (su facebook).

[…] Bello il libro … complimenti: è veramente chiaro, fatto proprio bene!
Fiorella Palombo, psicologa (su Linkedin).

È un bellissimo libro Marco. L’ho acquistato e letto in tre giorni. Hai fatto un grande lavoro.
Lino Missio, psicologo (su facebook).

[…] l’ho letto e lo trovo veramente di grande interesse e pratico nella vita! […] ogni scritto di Marco Pacori è in costante e sorprendente evoluzione. Nulla è scontato ogni frase è per riflettere e mettere alla prova: grande Libro, grande Marco, Complimenti!
Lorena Margaroli (su facebook).

[…] Un libro di grande valore tecnico e scientifico.
Giacomo Catalani (su facebook).

Stupendo!!! Grande Marco Pacori!
Carina Paola Torres (su facebook).
E’ piaciuto molto anche a me!
Silvana Burgaletto

Quasi finito, ma mi sono ripromesso di rileggerlo mon voglio farmi scappare niente…
Pierri Alessandro (su facebook).

Molto, molto interessante!
Rosanna Vittone(su facebook).

[…] complimenti per il libro “I SEgreti del Linguaggio del Corpo”: ne avrò letti una decina sul tema e il tuo è il più completo e scorrevole che mi sia capitato tra le mani!
Tiziana Orefice (su facebook).

Libro fantastico! Lo consiglio vivamente a tutti! La lettura scorre fluida e ti incuriosisce sempre di mano a mano che lo leggi! Complimenti Marco Pacori
Sebastian Faltoni (su facebook).

[…] da quando ho scoperto il tuo libro sul linguaggio del corpo si è aperto un nuovo fantastico universo davanti a me.
Flavio Vallocchia (su facebook).

[…] é stupendo, scorrevole,chiaro..veramente bello!
Alessandra Sedda (su facebook).

Stupendo!!! Grande Marco Pacori!
Carina Paola Torres (su facebook).

Letto e divorato come tutti i libri scritti da lui. E come già gli dissi tempo addietro, Pacori è Ekman italiano!
Massimo Bertoni (Su facebook).

Personalmente mi ritengo soddifatto di averlo comprato; ogni libro di Pacori è una fonte utile per il nostro benessere.
Federico De Paoli (su facebook).

Marco Pacori sei un grande!! La lettura dei tuoi libri mi ha cambiato la vita!!!
Ti stimo tantissimo e spero un giorno di poterti incontrare in uno dei tuoi convegni.

Mauricio Ehite (su facebook).

Ho trovato nei Libri di Marco Pacori precisamente quello che cercavo, e forse di più … Grazie, Marco.
Alessandro Di Felice (su facebook).

Da un sondaggio su “Caffeina” – pagina facebook: “Un libro che vi ha aiutato a vivere meglio? Ce lo consigliate?” – Maurizio Barbieri: “I Segreti dell’Intelligenza Corporea”.